Si consolida il legame tra Ryanair e la Puglia.

In arrivo nuove rotte dagli aeroporti pugliesi. Dall’aeroporto di Brindisi si potrà volare a Parigi Beauvais, a Berlino Tegel, a Katowice (Polonia) e Memmingen (Germania). Mentre dall’aeroporto di Bari sono previste cinque nuove rotte con destinazione e partenza da Bordeaux, Cracovia, Milano Malpensa, Praga e Budapest e un collegamento, che partirà nella stagione invernale, con l’aeroporto piemontese di Cuneo.

Le novità sono state illustrate ieri a Bari, nella sala della Presidenza della Regione, da Michele Emiliano, accompagnato dal presidente di Aeroporti di Puglia Tiziano Onesti, dagli assessori ai Trasporti e allo Sviluppo economico Gianni Giannini e Loredana Capone, e dal responsabile commerciale di Ryanair, David O’Brien.

Una importante novità riguarda l’investimento economico nei confronti della Ryanair, che non sarà più a carico della Regione Puglia e non costerà più  12 milioni di euro, come era avvenuto finora, bensì si aggirerà tra i 7 e gli 8 milioni di euro all’anno,  sarà gestito direttamente da Aeroporti di Puglia e sarà rinegoziato di volta in volta.

Le ruggini degli anni scorsi tra Regione e Ryanair, con le conferenze annunciate e poi saltate all’ultimo minuto, sembrano essere quindi acqua passata: «Ryanair e la Puglia sono un binomio straordinario – ha affermato Michele Emilianoe non avremmo potuto avere il grande successo turistico senza il vostro contributo. Quindi questa conferenza stampa per noi è anche il modo di ringraziare la vostra azienda della amicizia che ci avere regalato in questi anni.

«L’apporto delle low cost – ha continuato Tiziano Onesti,- è determinante per lo sviluppo del traffico in Puglia e per l’affermazione della Puglia quale brand internazionale. Complessivamente Ryanair, che ad oggi garantisce tra Bari e Brindisi 19 rotte nazionali e 28 internazionali, incide per il 46% sul totale del traffico passeggeri».

«Ryanair, la compagnia aerea più ecologica d’Europa – ha aggiunto David O’Brienè orgogliosa di offrire ai visitatori europei in Puglia voli diretti internazionali sulla nostra flotta moderna ed efficiente in termini di consumo di carburante. I visitatori europei sensibili al fattore tempo e attenti all’ambiente evitano di prendere due voli con scalo in un hub per raggiungere le regioni italiane. Ryanair offre ora voli diretti da 47 città in 12 Paesi verso la Puglia e contribuirà al trasporto di quasi 4 milioni di clienti nel prossimo anno presso gli aeroporti di Bari e Brindisi, supportando circa 3.000 posti di lavoro in loco e il turismo tutto l’anno».

Tra le novità annunciate anche la proposta lanciata a Ryanair di prendere in considerazione per il prossimo futuro gli scali di Grottaglie e Foggia.Novità