Un concorso che mira a valorizzare gli ulivi millenari.

Anche quest’anno Millenari di Puglia organizza “Giganti di Puglia”, concorso volto a premiare un ulivo millenario che si distingua dagli altri per forma, dimensione, stato di conservazione, produttività e valore culturale. Il riconoscimento, quale miglior ulivo monumentale dell’anno, verrà consegnato al proprietario dell’albero in quanto custode di un patrimonio della comunità.

Il premio, giunto alla terza edizione, assume quest’anno maggiore valenza in virtù del pericolo che attraverso i monumentali di Puglia minacciati dal pericolo di eradicazione se risultati positivi al test della Xylella fastidiosa.

Enzo Suma, ideatore e anima del progetto Millenari di Puglia, si batte da tempo per difendere gli ulivi millenari, dal valore storico e paesaggistico inestimabile.

«L’obiettivo del concorso “Giganti di Puglia”- afferma Enzo Suma- è quello di ricordare a tutti che negli ulivi pugliesi abbiamo una ricchezza materiale e culturale straordinaria. Abbiamo il dovere di tutelare e valorizzare questa ricchezza ed è fondamentale la collaborazione dei proprietari, i quali hanno oggi il ruolo di custodire e conservare nel migliore dei modi un patrimonio di enorme valore. Per questo è nata l’idea di un premio annuale che rappresenti non solo un riconoscimento alla bellezza degli ulivi, ma soprattutto un messaggio importante agli stessi proprietari e custodi, affinché si prendano cura di un patrimonio che indubbiamente è di una comunità intera. Tutti potranno partecipare a patto di avere l’autorizzazione da parte del proprietario dell’ulivo candidato al quale poi andrà il premio».

La scadenza per la consegna delle proposte per questa terza edizione è fissata al 1° maggio 2019 e ciascuna candidatura sarà valutata sulla base dell’insieme di alcuni criteri quali la dimensione, l’età stimata, la produzione stimata, lo stato di conservazione e il suo valore estetico, storico e culturale.

Nella prima edizione di “Giganti di Puglia” ad essere premiato fu l’ulivo denominato “Il Barone”, situato in agro di Manduria, un vero e proprio gigante. Nella seconda edizione il premio è andato invece al proprietario dell’ulivo denominato “l’Imperatore”, un altro meraviglioso ulivo monumentale dalle forme scultoree e uniche situato nel cuore della piana degli ulivi ad Ostuni.

Il premio, simbolico, è costituito da una riproduzione in miniatura realizzato con materiali naturali e fedele dell’ulivo vincitore e verrà consegnato al vincitore durante un incontro pubblico sul campo.

La giuria del premio sarà composta da Enzo Suma, guida naturalistica, fotografo di ulivi e fondatore di Millenari di Puglia, la pirografa dell’ulivo Silvana Bissoli e il forestale e guida escursionistica Guido Palma.

Per poter partecipare al concorso occorrerà compilare il modulo e inviarlo entro il 1° maggio 2019 via mail a info@millenaridipuglia.com. Il regolamento completo e il modulo di candidatura sono presenti sul sito del premio www.gigantidipuglia.com e sul sito dei Millenari www.millenaridipuglia.com.Novità