Gli agenti del Commissariato di Polizia di Ostuni hanno arrestato nelle scorse ore un pregiudicato ostunese per possesso illegale di arma da fuoco clandestina.

Nella giornata di ieri, mercoledì 27 novembre, veniva notato dagli agenti C.R., classe 1985, che con fare sospetto saliva a bordo di un’autovettura. Fermato e sottoposto a controllo, gli agenti rinvenivano nel porta oggetti dell’auto un coltello a serramanico lungo 18 centimetri nonché, occultate sotto al sedile passeggero, un mazzo di chiavi complete di telecomando per cancelli automatici, di cui l’uomo asseriva di non esserne il proprietario.

Successivamente le attività proseguivano con una doppia perquisizione: presso la sua abitazione di residenza e all’interno di una casa rurale in uso al soggetto.

Infatti, con le chiavi trovate in auto, i poliziotti raggiungevano la casa di campagna e con il telecomando azionavano il cancello automatico del viale di accesso, mentre con le due chiavi ad esso unite si accedeva all’interno.

L’ostunese, vistosi alle strette, ha iniziato a dare chiari segni di nervosismo poiché, come i controlli hanno confermato, deteneva illecitamente occultata all’interno di una cassaforte posta nella camera da letto, una pistola di colore nero Modello GLOCK 9 x 21 priva di caricatore e con numeri di matricola abrasi. Durante la perquisizione inoltre, gli agenti hanno trovato il caricatore dell’arma, che contava al suo interno tredici munizioni. A seguito delle formalità di rito, il 35enne è stato posto agli arresti domiciliari.

Ricevi tutte le ultime notizie

Prova il nuovo canale Telegram di Ostuni News