In seguito a una perquisizione domiciliare un trentaquattrenne originario di Ostuni è stato denunciato per furto di energia elettrica

Un trentaquattrenne originario di Ostuni è stato denunciato dai carabinieri della stazione di Carovigno per furto di energia elettrica.

I militari dell’Arma, a seguito di una perquisizione domiciliare, hanno riscontrato un allaccio abusivo alla rete Enel.

L’appartamento in cui è stato accertato il reato, pur essendo di proprietà di un congiunto ultraottantenne dell’uomo, era nella piena disponibilità del trentaquattrenne.

Dal controllo effettuato dai militari dell’Arma, congiuntamente ai tecnici dell’Enel, è emerso che il contatore installato nell’abitazione non era attivo, nonostante fossero accese le luci del lampadario e fossero in funzione alcuni elettrodomestici.

Dalle verifiche svolte dai tecnici dell’Enel, che hanno immediatamente provveduto a mettere in sicurezza l’impianto, è stato quantificato un consumo non registrato pari a 46.000 KWh per un controvalore pari a circa 10.000 euro.Novità