Ancora una sconfitta per l’Olympique Ostuni. Sabato scorso i gialloblù sono usciti sconfitti dalla trasferta al Pala Dolmen di Bisceglie contro la Diaz per 6 – 1. Una prova sottotono rispetto alle altre che avevamo visto in questo inizio 2020. Al fischio d’inizio è subito la Diaz che prende il timone della gara. Al termine della prima frazione l’Ostuni era già sotto di tre reti, nella ripresa il risultato si è fissato sul 6-1 con il goal dalla bandiera per i gialloblù.

«Abbiamo giocato un buon primo tempo – ha sottolineato al termine mister Basilea tre minuti dal termine della prima frazione, eravamo ancora sullo 0-0. Siamo stati anche molto sfortunati ed abbiamo incassato la prima rete su autogoal di Fiorentino, da lì poi abbiamo subito subito il parziale di 3-0. Nel secondo tempo abbiamo sbagliato il rigore, ma la partita ormai era già compromessa, sicuramente ci hanno penalizzato anche le dimensioni del campo, il parquet di Bisceglie è molto grande, ma questo non deve essere un alibi per noi».

Parzialmente soddisfatto vicino alla squadra è il direttore generale Nicola Saponaro, che a caldo dichiara: «Era una partita importante per noi da dentro o fuori, l’abbiamo giocata sotto tono rispetto alle prime due gare di questo 2020. La Diaz ha sicuramente approfittato del nostro tono per mettere a referto il risultato finale, però nulla è perso, dobbiamo metterci più cattiveria. Adesso approfitteremo del turno di riposo per recuperare energie mentali e fisiche per affrontare il Venafro. Sono sicuro che riusciremo a salvare le sorti di questo sodalizio, le prossime gare sono fondamentali per noi. Approfitto di questo momento per fare i complimenti all’Under 19 che sta giocando un buon campionato e lo ha dimostrato ieri nella gara contro la seconda della classe».

Ricevi tutte le ultime notizie

Prova il nuovo canale Telegram di Ostuni News