Traffico passeggeri in crescita negli aeroporti di Bari e Brindisi.

A confermarlo è il consuntivo dei primi quattro mesi del 2019 che parlano di una crescita del 9,8% di passeggeri nei due aeroporti pugliesi rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Aeroporti di Puglia rende noto con un comunicato stampa che, nel periodo gennaio – aprile di quest’anno, i passeggeri in arrivo e partenza sugli aeroporti di Bari e Brindisi sono stati 2.152.000. A crescere maggiormente è la linea internazionale, con oltre 687 mila passeggeri, realizzando +17,5%, mentre il dato riferito alla linea nazionale, con 1,450 milioni di passeggeri registra un +6,5%.

Nel periodo in esame i passeggeri su Bari sono stati 1,48 milioni (+14,5%) e 670mila su Brindisi, dei quali 140.000 riferiti a voli di linea internazionale (+17,3%).

«L’internazionalizzazione dell’offerta e l’incremento del traffico incoming dai più importanti mercati esteri – afferma Tiziano Onesti, presidente di Aeroporti di Puglia- costituisce una delle linee guida della nostra programmazione strategica. Il risultato registrato su Bari e Brindisi rappresenta in modo evidente l’attenzione dedicata allo sviluppo della componente internazionale, la cui incidenza rispetto ai volumi complessivi di traffico diviene sempre più significativa. Attraverso la diversificazione dell’offerta e la maggiore disponibilità di collegamenti, sia diretti sia sui principali hub europei, la rete aeroportuale pugliese rafforza il proprio ruolo nel contesto degli scali del Mezzogiorno e del Mediterraneo, concorrendo al successo del brand Puglia e alla riduzione della componente “stagionalità” che incide sull’offerta turistica, soprattutto dell’Italia meridionale.

Siamo certi- conclude il presidente di Aeroporti di Puglia- che tutto ciò, unito a un complessivo miglioramento delle connessioni intermodali, in un contesto di sistema che coinvolge tutti i principali stakeholder, porterà ulteriori benefici al sistema economico e turistico di tutta l’area e con esso allo sviluppo aeroportuale».

Il risultato dei primi quattro mesi del 2019 beneficia dell’ottimo andamento del mese di aprile che, complessivamente, con 661mila passeggeri ha registrato su Bari e Brindisi un incremento del 9,7% del traffico. Di particolare interesse l’incremento del 20,2% delle linea internazionale, determinato dal +17,4% (195mila passeggeri) di Bari e dal +30,5% (59mila passeggeri) di Brindisi.Novità