8.9 C
Ostuni
Giugno 2 2020

Tradizioni di Ostuni: le fave

Nella cultura contadina ostunese, e di tutto il Mezzogiorno, le fave avevano un ruolo importante, soprattutto come fonte proteica vegetale.
Dopo la seconda guerra mondiale le abitudini alimentari si sono modificate in favore delle proteine animali e molti terreni sono stati destinati ad altre colture più redditizie e richieste.

La rinascita dei legumi è avvenuta soprattutto negli ultimi 20 anni.
Progressivamente questi prodotti sono stati nuovamenti richiesti. Il rinnovato interesse ha fatto tornare nelle campagne le fave e gli altri legumi.

- Advertisement -

C’è un effetto secondario di questa saggia scelta: tutte le leguminose, come le fave, migliorano la fertilità chimica del suolo e riducono l’utilizzo di fertilizzanti azotati di origine industriale.
Le leguminose, infatti, hanno la capacità di generare la “nodulazione” mediante batteri specifici, i quali tramite le radici riescono a fissare l’ozono atmosferico nel suolo.
Questo migliora incredibilmente la fertilità del suolo, soprattutto per la cultura successiva, da qui l’intuizione della rotazione delle colture.

Esistono tre sottospecie di fave:

  • Major è una fava di grandi dimensioni, con semi appiattiti. I baccelli hanno dalle 15 alle 25 fave.
  • Equina detta fava cavallina o favetta è usata per il bestiame, ma anche l’alimentazione umana nello scatolame oppure nei minestroni surgelati.
  • Minor o detta comunemente favino, ha semi di dimensioni ridotte e a uso esclusivo per l’alimentazione animale.

Le fave hanno notevoli caratteristiche nutrizionali:

  • ho già citato le fave come fonte proteica vegetale, ma sono fonte anche di carboidrati e fibre;
  • sono povere di grassi;
  • non contengono gliadina e glutenina che sono le fonti da cui ha origine il glutine e sono quindi adatte ai celiaci;
  • sono una fonte di sali minerali (il calcio, il ferro, il magnesio, lo zinco, potassio e fosforo) e vitamine del gruppo B e vitamina E;
  • in questo periodo si trovano fresche e contengono vitamina C.

Approfittiamo di questo periodo per fare qualche ricetta tradizionale con le fave fresche. La ricetta è di mia nonna quindi le dosi sono un po’ “a occhio”, la frittata di fave novelle:

  • 4 pugni di fave fresche (molto tenere mi raccomando);
  • 8 uova;
  • 8 cucchiai di formaggio pecorino (quello bello forte);
  • Olio extravergine di oliva q.b.;
  • 8 cucchiai di mollica di pane casereccio;
  • 1 cipolla novella.

Trita la cipolla e falla imbiondire, con le fave novelle, regolati con l’olio (vacci piano).
La pentola deve essere coperta, fai raffreddare il tutto. Nel frattempo aggiungi le uova e la mollica sbriciolata, il formaggio e il sale. Amalgama tutto e completa la cottura in forno a 180°C per una quindicina di minuti circa.

Ricevi tutte le ultime notizie

Prova il nuovo canale Telegram gratuito di Ostuni News

Giorgio Vignola
Il cibo, da buon italiano, è al centro della sua vita per interesse prima, per studio poi e per lavoro oggi. Food, fotografia e Fantasy, non per forza in questo ordine, sono gli interessi di un un novello divulgatore. Ogni settimana racconta vita, morte e miracoli di un ingrediente.
- Advertisment -

Celebrato in Comune il primo matrimonio post-covid di Ostuni

Avrebbero dovuto promettersi amore eterno ad aprile, ma l’emergenza Coronavirus ha fatto slittare la data del matrimonio al 31 maggio. Lucia e Luciano, 50...

Torre Guaceto rappresenta l’Italia al Monaco Blue Initiative

L'undicesima edizione della conferenza internazionale sull'ambiente del Principato di Monaco è stata particolarmente speciale per il Consorzio di Gestione di Torre Guaceto, l'unico ente...

Coronavirus, eccellenze nostrane: azzerato il rischio di contagio nelle RSA del nostro territorio

Nelle RSA Villa Valente di Ostuni e Casa Alloggio Valle d’Itria di Casalini la parola d’ordine è stata “efficienza”. Sin dall’inizio della pandemia il...

Cassa integrazione in deroga, l’on. Palmisano interroga il ministro Catalfo per sollecitare i pagamenti

Nell’ottica di salvaguardare gli interessi economici dei lavoratori pugliesi, già duramente colpiti dall’emergenza Coronavirus, l’onorevole ostunese in forza al Movimento Cinque Stelle Valentina Palmisano...

Coronavirus, resta stabile il numero dei contagi: 4 positivi oggi in Puglia, nessuno in provincia di Brindisi

Il numero dei contagi da Coronavirus in Puglia, da giorni in netto calo, si attesta complessivamente a 4498 unità. Di qualche minuto fa il bollettino giornaliero...

Parco delle Dune Costiere, in corso le trattative sulla presidenza

La presidenza del Parco delle Dune Costiere resta al momento un rebus ancora irrisolto. Nodi da sciogliere nelle trattative di domina, i reciproci veti...
- Advertisment -