spot_imgspot_imgspot_img
8.9 C
Ostuni
Aprile 13 2024

Ostuni meta preferita anche nel 2023, il sindaco Pomes: ‘Lavorare per la destagionalizzazione e il flusso turistico per tutto l’anno’

- Advertisement -

Ostuni è una delle mete più gettonate anche nell’estate 2023. Lo dimostra il dossier di Sociometrica pubblicato negli ultimi giorni e ripreso anche dalle maggiori testate giornalistiche nazionali.

La Città Bianca è collocata tra le prime mete scelte della Regione Puglia insieme a Viste e nelle prime 50 d’Italia. Ostuni oggi non a caso è meta appetibile anche per gli investitori nazionali ed internazionali, un territorio in netta crescita proprio come confermato dal sindaco di Ostuni Angelo Pomes.

La soddisfazione del sindaco di Ostuni Angelo Pomes.

“In questi giorni i dati ci dicono che Ostuni è la terza città pugliese, e la cinquantaduesima su scala nazionale, nella classifica degli incassi generati dai flussi turistici sulla base del dossier di Sociometrica che, a stagione non ancora conclusa, colloca la Puglia ai primi posti delle mete preferite dai vacanzieri.

Questi numeri, assieme all’impegno dell’amministrazione regionale, l’Agenzia regionale del turismo PugliaPromozione e la più grande e onerosa campagna di promozione internazionale della Regione Puglia ci rendono orgogliosi e fieri del nostro territorio, che ha tanto da offrire anche in “bassa stagione”: nella campagna pubblicitaria, si è scelto, infatti, di puntare principalmente alla destagionalizzazione attraverso i temi dei prodotti turistici che consentono di vivere la Puglia tutti i mesi dell’anno.

Sentirci rappresentati su scala mondiale dev’essere, oltre che motivo di orgoglio e di appartenenza, uno stimolo per tutti: cittadini, operatori del settore turistico e amministratori.

All’interno di questo scenario grande deve essere l’attenzione nei confronti del comune di Ostuni che deve recuperare il terreno perduto negli ultimi anni e tornare ad essere un punto di riferimento su scala regionale e nazionale in termini di qualità dell’offerta turistica e più in generale in qualità di servizi offerti, fruizione, vivibilità e benessere dei cittadini tutti.

Da noi c’è gente ormai almeno 8 mesi all’anno e dovremmo usare i restanti 3/4 mesi per far trovare la nostra città sempre più bella, accogliente, pulita e moderna.

La ripartenza e rinascita della città di Ostuni può fungere da ulteriore traino per un territorio dalle enormi potenzialità. Assieme a Polignano, Monopoli, Fasano, Carovigno lungo la costa e tutta la Valle d’Itria nell’entroterra, rappresentiamo un comprensorio assai importante per l’intera Regione.”

Ricevi tutte le ultime notizie

Prova il nuovo canale Telegram gratuito di Ostuni News

- Advertisment -
- Advertisment -spot_img